La saga continua

Buongiorno con un nuovo post! Purtroppo ieri non ho potuto pubblicare articoli, ma rimedierò nei prossimi giorni, promesso!

Tornando all’ argomento del post, la saga del bullet journal CONTINUA!

Oggi vi parlerò del monthly log,che serve per pianificare gli obiettivi e gli impegni del mese.

A COSA SERVE

Il monthly log serve principalmente a pianificare a lungo termine gli impegni fissi (appuntamenti dal dottore,bollette,stipendi…), mentre per gli impegni a breve termine( lavatrice, meal planning,spesa…)si usano daily e weekly log.

QUALCHE ESEMPIO

Risultati immagini per pinterest monthly log

(foto da pinterest)

Questo è praticamente un monthly log complete pack: calendario con giorni della settimana, chiavi del mese(se non sapete cosa sono, andate a leggere questo),note,eventi, focus mensile(cose da fare nel mese senza una data fissata),obiettivi raggiunti,compleanni e impegni già fissati per il mese successivo. Wow !*_*

Risultati immagini per minimalist monthly log

Questa foto (dal sito ufficiale del bullet journal) mostra un monthly log più semplice e minimalista, ma comunque molto funzionale: impegni a destra e focus mensile a sinistra.

Risultati immagini per pinterest monthly log

(foto di pinterest)

Questa è un’ altra tipologia di monthly log:  saluto del mese sulla pagina sinistra e settimane in verticale sulla pagina destra.

LA MIA OPINIONE

Vale la pena aggiungere il monthly log al proprio bullet journal?

, se:

  • hai molti impegni fissi nel mese
  • ti sembra utile avere una pagina riassuntiva del mese appena iniziato
  • ti aiuta avere una pagina di calendario con segnati compleanni, eventi e festività (magari con colori diversi…)
  • hai un bullet journal minimalista e una pagina come il saluto del mese può aiutare a rallegrarlo

No, se:

  • non hai molti impegni fissi
  • una pagina di riassunto mensile non semplifica la pianificazione
  • hai già pagine di collection per eventi e compleanni nell’anno.

Mi raccomando, raccontatemi nei commenti come utilizzate il monthly log e datemi idee per aggiornare il post*_*

Alla prossima!

5 PROGETTI DI CUCITO PER PRINCIPIANTI

Ciao a tutti ,cari amici di blog!

Oggi cominceremo con una nuova categoria di post: il cucito creativo!

Il post di oggi vi parla infatti di 5 idee di cucito creativo se siete alle prime armi. Allora, cominciamo!

  1. Letto di cuscini fai da te da Dabbles & BabblesCozy flannel pillow bed
  2. Coperta per neonato da Patchwork possecopertina per bambini, copertina double face
  3. Portachiavi emoji da Crafternoon cabaret clubfelt emoji keyrings Crafternoon Cabaret Club
  4. Pupazzetto coniglio da Usefuldiy.comcalzino 4 leprotto
  5. Mostri “guantosi” da Craftaholics Anonymousdiy-glove-monsters

E abbiamo finito! Il prima possibile pubblicherò altri post di cucito, promesso !

Al prossimo post*_*

Continuando con il journaling: le pagine del mattino

Buongiorno a tutti ,  perché sono iniziate le vacanze!!!! Avrò più tempo per il mio caro blog, promesso*_*.

Durante l’ estate pubblicherò forse più post al giorno, e alcuni post lunghi come questo qua sul bullet journal o quell’ altro sul midori (lunghetto pure lui…).

Dicevo, avendo scritto questo post al mattino, vi parlerò delle pagine del mattino, inventate da Julia Cameron con il nome di “morning pages”.

Che cosa sono le morning pages?

Esattamente quello che dice il nome.Nulla di più e nulla di meno:

LE MORNING PAGES SONO 3 PAGINE SCRITTE SU UN QUADERNO A4 COME PRIMA COSA FATTA AL MATTINO.

Ho detto tutto.

Le regole importanti da seguire sono:

  1. Le pagine devono tassativamente essere 3 e scritte a mano.
  2. Le pagine devono essere scritte come prima cosa dopo la sveglia.
  3. Si può scrivere tutto quello che ci viene in mente, anche insulti, critiche, barzellette, indovinelli, idee per le proprie collection
  4. Le pagine non devono essere rilette.
  5. Bisogna tassativamente usare un quaderno A4 o simili,come ci spiega qui The paper coach con questa immagine:

Le pagine del mattino: formati quaderno

 

Allora, com’è andata la vostra esperienza con le morning pages? Scrivetemelo nei commenti!

Bye bye, al prossimo post*_*

Bullet journal 2 : la vendetta

Ed eccoci qui con il grande ritorno del bullet journal *_* Ohibò, non sapete cos’è? Allora correte a leggere i miei primi post sull’ argomento qui e qui.

E arriviamo all’ argomento del post: qui vi avevo promesso che vi avrei parlato di alcune collection in particolare: Habit tracker e Fitness tracker. Bando alle ciance,cominciamo!

HABIT TRACKER

L’ habit tracker serve a pianificare le proprie abitudini nel mese. Disegnarlo è molto semplice: in orizzontale metti i numeri dei giorni del mese e in verticale i nomi delle abitudini. Poi, con il passare dei giorni,basta mettere una x a seconda dei giorni in cui porti a termine determinate abitudini. Ad esempio:

 

    1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26

———————————————————–

YOGA                                                X                                                           X X

GINNASTICA                         X X X X X     X X X

CIBO SANO                                                            X                        X          X X X

Come vedete è molto semplice, ma cercando su Google “habit tracker” troverete idee che sembrano venire da amanuensi medievali, da quanto sono decorate.

FITNESS TRACKER

Sono tantissime le persone che segnano su un foglio volante, un post-it o persino un’agenda dedicata i propri progressi nella forma fisica (se qualcuno di voi lo fa ditemelo nei commenti ^_^)

Bene, sappiate che esiste una collection dedicata all’ attività fisica, e si chiama fitness log ,fitness calendar o exercise log. Ecco alcuni esempi trovati sul web:

Risultati immagini per fitness log bullet journal

foto da Pinterest

Risultati immagini per fitness log bullet journal buzzfeed

foto da Pinterest

Risultati immagini per workout bullet journal

foto da Productive & Pretty

Presto continuerò con questa avventura del bullet journal!

Baci a tutti e buone vacanze agli studenti!

Tante idee per le collection

Vi ricordate del bullet journal? SONO TORNATAA!

Per cui tirate un bel respiro e iniziate a leggere queste idee per le collection!

  1. Libri da leggere
  2. Film da vedere
  3. Cose da fare nel tempo libero
  4. Nuove abitudini
  5. Entrate & uscite
  6. Citazioni preferite
  7. Wishlist
  8. Idee per i regali di natale
  9. Pen test
  10. 10 cose che amo
  11. 10 cose che odio
  12. 10 cose su di me
  13. Propositi
  14. Habit tracker ( lo spiego in uno dei prossimi post)
  15. Calendario delle pulizie
  16. Lista dei desideri
  17. Progetti per il futuro
  18. Idee per il blog
  19. Bicchieri d’ acqua bevuti ogni giorno
  20. Parola del giorno
  21. Pagine da colorare stampate da internet
  22. Luoghi visitati
  23. Luoghi da visitare
  24. Consigli
  25. Idee per il bullet journal
  26. Idee per un futuro blog
  27. Cose da cercare su internet
  28. Obiettivi nel lavoro
  29. Obiettivi nello studio
  30. Cose che mi rilassano
  31. Nomi preferiti (maschili)
  32. Nomi preferiti (femminili)
  33. Idee regalo per il compleanno (dell’ amica, del fidanzato/a…)
  34. Idee per una festa di compleanno
  35. Giochi preferiti da bambino
  36. Attività preferite da ragazzino/a
  37. Cose da fare a Natale
  38. Cose da fare a Halloween
  39. Cose da fare a Pasqua

Quando avrò nuove idee aggiornerò il post. Bye bye!

Come scegliere l’ agenda perfetta per il nuovo anno

Lo so, lo so, il nuovo anno è ancora lontano(infatti tra poco comincerà finalmente l’ attesissima ESTATE! ), ma come vi avevo promesso nel post sul bullet journal, vi dovevo parlare di come scegliere la propria agenda perfetta *_*. Il tutto sarà diviso in paragrafi per aiutare chi legge a trovare ciò che gli serve. Buona lettura!

LE DIMENSIONI

A seconda dell’ uso che vorreste per la vostra agenda dovete attentamente valutarne le dimensioni:

  • un’ agenda che deve restare sempre in borsa non deve avere dimensioni enormi ( per esempio puoi utilizzare un’ A6 o un midori);
  • un’ agenda che sarà il planner di casa , come un diario alimentare o un’ agenda delle pulizie, può anche avere dimensioni maggiori, come A4 o A5.

LA TIPOLOGIA

Esistono molti tipi di agenda , alcuni molto diversi tra loro. Sta a te scegliere quella che più ti si addice. Ecco i più famosi tipi di agende:

  • Rilegatura a libro classica: è la più tipologia più comune di agende. Sai, ne fa parte anche quell’ agenda non datata regalatati dalla banca nel lontano 2001 e mai più degnata di uno sguardo…
  • Rilegatura a spirale:queste agende sono molto famose , ma anche (secondo me) molto comode per scrivere: basta girare l’ agenda su se stessa! *_*
  • Rilegatura ad anelli apribili: è la tipologia di agenda che utilizzo per pianificare il blog. Ha il vantaggio di poter aggiungere e togliere fogli.

Risultati immagini per agenda ad anelli idee

Agenda ad anelli di Unavitaacolori

  • Rilegatura a dischi: è la rilegatura delle famose Happy Planner. Grazie a degli speciali “buchi tagliati”, ottenuti con un’ apposita perforatrice, permette di inserire e togliere fogli.
  • Midori: ho scritto un post qui dove ne parlo più approfonditamente.
  • Bullet journal: come per il midori, ho scritto un post qui dove parlo delle basi di questo sistema, ma ne seguiranno molti altri!

LA CHIUSURA

Come pensate di chiudere la vostra agenda? Ecco alcune idee:

  • Con un elastico, come le cartellette di scuola (quelle porta-disegni) o i midori.
  • Chiusura con calamita, tipica delle agende ad anelli apribili.
  • Con una cerniera, per chi vuole tenere penne, gomme, stickers, scontrini e ricevute vicino all’ agenda senza il rischio di perdere qualcosa.zip planner pois kikkikzip personal planner kikkik

Foto di Valinapostit

E voi cosa usate per organizzare le vostre giornate?Fatemelo sapere *_*

 

 

Bullet journal: cominciamo dalle basi

Hello! Oggi parleremo di un metodo di organizzazione che è una sorta di agenda creata in tutto e per tutto da noi: il bullet journal.

Nel bullet journal si possono creare pagine per l’organizzazione annuale, mensile, settimanale, divisa per fasce orarie e chi più ne ha più ne metta.

E le possibilità non si fermano certo qui… oltre alle classiche pagine per l’ organizzazione si possono aggiungere pagine per libri da leggere, film  da vedere, cose da comprare…ma andiamo con ordine.

Terminata questa lunga introduzione  ^_^ possiamo finalmente cominciare con il post vero e proprio… che sarà piuttosto lungo ma con molte idee interessanti.

Scegliere il quaderno

Il bullet journal si può creare su ogni supporto (quaderni, agende ad anelli o raccoglitori, midori…e solo per citarne alcuni), purché possieda pagine senza scritte.

P:S.: tra poco scriverò un post su come scegliere il supporto perfetto per la pianificazione…

I fogli possono essere a righe, a quadretti, puntinati, bianchi…

Prepara penne e altro

Organizza l’ arsenale creativo: penne colorate e nere, correttori a nastro,adesivi, evidenziatori, stencil…

La prima sezione, l’ indice

L’ indice sarà fondamentale per recuperare i vari contenuti sparsi per il bullet journal.

E come funziona questo indice?

Semplice,basta :

  • fare 2 colonne : una intitolata NUMERI DI PAGINA e l’ altra ARGOMENTO.
  • sotto la colonna NUMERI DI PAGINA si inseriranno ovviamente i numeri di pagina. Per chi non avesse un quaderno con le pagine numerate, o ( nel caso di individui mooolto coraggiosi) numerare a mano tutte le pagine, oppure (la mia soluzione preferita *_*)usare dei post-it sporgenti dal quaderno chiuso per segnalare pagine importanti.
  • Nella colonna ARGOMENTO si scriverà invece cosa c’è sulla pagina il cui numero abbiamo appena segnato sull’ altra colonna.

Questo sistema sarà utile per ritrovare gli stessi contenuti, magari sparsi a 40 pagine di distanza fra loro. Vi faccio un esempio pratico: mettiamo che nel mio bullet journal io abbia una pagina intitolata LIBRI DA LEGGERE  a pagina 35, e che la continuazione di questa lista sia a pagina 60. In mezzo a queste due ci sarà di tutto e di più. Come ritrovarle?

Ecco come dovrebbe essere l’ indice in questo caso:

NUMERI DI PAGINA         ARGOMENTO

35                                          LIBRI DA LEGGERE

38                                          SETTIMANA 10/17 AGOSTO

40                                           FILM DA VEDERE

…e così via fino a…

58                                         SETTIMANA 1/7 AGOSTO

60                                         LIBRI DA LEGGERE

 

OK?

P.S.: gli altri nomi della lista vi hanno incuriositi, eh? Ma non vi posso spiegare tutto ora!

Pensate un po’, ma per alcune di quelle liste dovrete ATTENDERE FINO A FINE POST  x_x ( e NO, NON PROVARE NEMMENO A SALTARE I CONTENUTI PER ARRIVARE IN FONDO…)

La seconda sezione, il future log

Il future log è piuttosto semplice.Prendi due o tre mesi per pagina ( a seconda delle dimensioni del tuo quaderno) e , a distanza di tempo , scriverai le cose da fare in quel mese. Fatto!

ecco come dovrebbe sembrare il tuo future log:

___________________________________________

AGOSTO

-TELEFONARE A VIOLA

-FARE NUOVO FUTURE LOG


SETTEMBRE

-12 SETTEMBRE INIZIO SCUOLA

-PREPARARE FESTA MATILDE


 

Eccetera…

Qui introduciamo un altro concetto importante,

le CHIAVI.

Che cosa sono?

Le chiavi non sono altro che quei simboletti che disegni prima di scrivere una task, ossia una cosa da fare. Ad esempio:

                da fare

X                fatto

/                 spostato

Così, per esempio, se scrivessi  FARE ESERCIZIO FISICO : 5 KM CAMMINATA , questa task sarebbe preceduta da un trattino. Poi, dato che ovviamente non avrò tempo per l’ esercizio fisico, il trattino diventerà una barra per ricordarmi di farlo un’ altra volta ( altra cosa che non farò).

Le collections

Adesso passiamo ad una parte del bullet journal più personale e creativa: le liste o collections.

Alcune idee? Libri da leggere, film da vedere, luoghi da visitare , idee regali di Natale…

Nei prossimi post suggerirò altre collections e parlerò della visione mensile e giornaliera.

Ciao ciao, al prossimo post *_*!

Ciao, sono il Traveller’s notebook (Midori per gli amici)

Esistono tanti supporti per la pianificazione: calendari, agende ad anelli o senza, post-it appiccicati per la casa ( di questo ne so qualcosa :)… Oggi però parleremo di un altro sistema , sconosciuto ai più: il MIDORI.

Inventato in Giappone, il midori è nato come taccuino per il viaggiatore ( da qui il suo “vero” nome, Traveller’s notebook)ed è stato il prodotto di maggior successo della sua casa produttrice, Midori. Tutti hanno cominciato così a chiamare il Traveller’s notebook semplicemente midori.

Potreste anche sentirlo chiamare Fauxdori o Fabricdori: il primo termine indica un midori non realizzato dall’ omonima azienda, mentre il secondo indica un Traveller’s notebook fatto di stoffa.

Venendo ( finalmente) all’ argomento del post, il midori è una sorta di raccoglitore di diversi quadernini, in modo da poterli dividere per argomenti: to do, pianificazione giornaliera, settimanale o mensile, collection… Insomma raccoglie più quaderni senza l’ingombro degli anelli.

Ecco qualche immagine:Risultati immagini per midori pinterestfoto di Pinterest

Foto del midori di vitadaplanner

Come vedete, il risultato è splendido, ma qui giunge l’ attesissima domandina:

E quando uno dei quaderni finisce?

Eh , ed è proprio qui che arriva il bello…

POTRAI SOSTITUIRE UN SOLO QUADERNINO MANTENENDO GLI ALTRI E LA COPERTINA INTATTI  *_*

Sarà sufficiente utilizzare il sistema di elastici che contraddistingue il midori: sfili il quadernino finito dall’ elastico che lo ferma, apri il quadernino nuovo a metà e lo infili al posto di quello vecchio. Facile, no?

I midori , però si possono anche realizzare in casa con vari materiali: cartoncino, gomma crepla,stoffa cucita,pelle o similpelle… Presto scriverò un post sull’ argomento… Preparatevi!

Bye bye, e al prossimo articolo!

 

ABOUT ME

Ciao!   Mi chiamo Alice, ho 11 anni e frequento le scuole medie.

Se, navigando per la rete, sei arrivato/a sul mio blog, significa che sei interessato/a ad almeno uno di questi argomenti: PLANNING, MIDORI , CUCITO CREATIVO, TUTORIAL CREATIVI,BULLET JOURNAL,JOURNALING.

Se ho ragione, allora sei nel posto giusto! Qui troverai tutorial,consigli e tantissime idee per alimentare la tua voglia di creatività *_*

Arrivederci, e al prossimo post!