Archivi categoria: Planning

Come uso i miei midori

Buongiorno a tutti! Oggi vi farò un breve elenco di come uso i miei midori:

  • il mio midori più grande, in gomma crepla verde,contiene tre inserti e una tasca per i bigliettini.Il primo inserto è per le liste,il secondo per i to-do e il terzo per un progetto TOP SECRET che condivido con la mia migliore amica.
  • il mio midori più piccolo (battezzato microdori ^_^), per ora, è il mio taccuino del lettore.
  • il mio midori regular,che uso come taccuino dello scrittore.

Alla prossima!

Diario diy parte 3

Buongiorno a tutti! Ieri non ho scritto nulla purtroppo,ma mi farò perdonare…promesso!

Continuiamo con la serie del diario agenda DIY!!!*_*

Per chi avesse perso le 2 puntate precedenti, ecco la pagina dedicata.

Arrivamo all’argomento del post di oggi: cominciamo con la parte pratica (e finalmente,direi ^_^).

Oggi…

SCEGLIAMO IL SUPPORTO SU CUI COSTRUIRE IL NOSTRO DIARIO

Davanti a voi si apre un bivio:

  • se volete usare un quaderno già fatto, siamo a posto. Per voi il post è già finito.

P.S.:se volete una mano per scegliere il quaderno, vi rimando a quel post dove parlavo di come scegliere l’agenda perfetta per il nuovo anno…

  • se siete temerari e volete creare a mano il vostro quaderno, continuate a leggere.

QUADERNO DIY

Vi illustrerò il metodo base,ma in rete troverete tante idee per decorare.

  1. prendi un mazzo di fogli lunghi il doppio della grandezza finale del tuo diario.Ad esempio,per un taccuino A6 userò fogli A5,per un taccuino che sarà di 12 x 24 cm userò fogli di 24 x 24 cm…
  2. prendi un pezzo di cartoncino grande come il taccuino aperto+2 cm in altezza + 2 cm in larghezza.
  3. appoggia i fogli nel cartoncino, perfettamente centrati.
  4. dai 2 punti con la cucitrice per fermare i fogli.
  5. Finito!

Alcuni link utili per idee in più

 

Alla prossima!

Diario fai da te numero 2

Ciao ragazzi! Eccoci con un nuovo post sul nostro diario agenda diy!Per chi non avesse letto la prima puntata, eccola qui.

POST N.2: LE TIPOLOGIE E LE SEZIONI PER IL NOSTRO DIARIO

Innanzi tutto dobbiamo capire per cosa useremo la nostra agenda:

  • PER PIANIFICARE IL LAVORO:in questo caso conterrà orari,liste di cose da fare, promemoria…
  • PER PIANIFICARE LO STUDIO E LE GIORNATE SCOLASTICHE:in questo caso conterrà gli orari delle lezioni, liste di cose da fare,numeri di telefono dei professori, date di esami,verifiche e interrogazioni…
  • COME AGENDA PERSONALE: in questo caso conterrà cose da fare,impegni vari,numeri di telefono,braindump…

Avrete notato che alcuni contenuti sono comuni a tutte le tipologie di agenda.Ricapitolando:

Liste comuni a tutti i tipi di agenda:

  1. liste to-do
  2. promemoria
  3. braindump
  4. una vera e propria sezione di agenda,settimanale e/o giornaliera
  5. informazioni personali
  6. recapiti utili(polizia,pompieri,ospedale…)
  7. fogli bianchi

Liste in più per l’agenda del lavoro:

  1. orari
  2. promemoria
  3. schemi per progetti grossi
  4. pagine WORK IN PROGRESS

Liste in più per l’agenda scolastica:

  1. orari scolastici
  2. pagine per il ripasso pre-esame
  3. date di verifiche e interrogazioni
  4. recapiti dei prof

L’agenda personale è più impegnativa,ne parlerò in un post esterno ai 12 per il diario agenda.

Alla prossima puntata!

Diario fai da te: la prima puntata!

Salve a tutti! Con questo post inizia un progetto molto speciale:la creazione di un diario(per la pianificazione,non personale) in 12 puntate,cioè post.

Cominciamo!

POST N. 1: COSA VOGLIAMO DAL NOSTRO DIARIO

Questa è una domanda importantissima da porsi prima di cominciare con la creazione del diario: lo dobbiamo pianificare su carta prima di metter mano a stencil e adesivi.

  • per cosa voglio usare il diario agenda? Per organizzarmi con la scuola,il lavoro o per la vita privata?
  • quanto dev’essere grande? La dovrò avere sempre in borsa o sarà da lasciare sul tavolo del salotto?
  • come la voglio organizzare? Come un’agenda mensile,settimanale o entrambe?
  • il calendario sarà basato sull’ anno solare o su quello accademico, da settembre a giugno?

Dopo questo breve elenco, vi saluto e al prossimo post!

Ancora bullet journal…

Eh sì, vi ho proprio scassati con il bullet journal… ma oggi parliamo di qualcosa di super interessante(per me ^_^): il weekly log o , per noi italiani, la pagina settimanale.

A CHE COSA SERVE

Il weekly log serve a pianificare i piccoli impegni quotidiani: spesa, pulizie casalinghe,meal planning…

COSA NON DEVE MANCARE NELLA PAGINA SETTIMANALE

Il calendario settimanale, ovviamente! A questo si possono aggiungere i nomi delle festività,le fasi lunari oppure,se abbiamo molti impegni ad orari precisi, la divisione in fasce orarie come nelle agende.

ALTRE IDEE PER IL WEEKLY LOG

  • la frase o citazione della settimana
  • una sezione apposita per il meal planning
  • un tracker per l’ attività fisica o per le pulizie
  • un mini habit tracker
  • un tracker per i bicchieri d’ acqua bevuti al giorno (la quantità corretta per un adulto medio è di 8 bicchieri)
  • le cose da fare per la settimana prossima
  • un focus settimanale, cioè le cose da fare in settimana senza una scadenza precisa
  • una sezione NOTES

QUALCHE IMMAGINE

Risultati immagini per weekly log ideas

foto da Pinterest

Risultati immagini per weekly log pinterest

Foto da Pinterest

Risultati immagini per weekly log pinterest

Foto da Pinterest

LA MIA OPINIONE

Questa è la mia pagina preferita, per cui non posso non consigliarvela!

Bye bye!

 

Ancora journaling: il diario delle liste

Ciao a tutti! Oggi vi spiegherò come cominciare con un sistema di journaling piuttosto semplice: il diario delle liste.

Il diario delle liste non è altro che un semplice quaderno dove scrivere le proprie liste.

L’ unica differenza con il bullet journal è che qui le liste non devono essere funzionali come la classica “cose da fare”, ma sono liste che a prima vista sembrano quasi “inutili”,come quelle consigliate qui.

Eccole alcune nuove, prese dal precisissimo articolo sull’ argomento di the paper coach:

  1. I posti in cui mi piace “fuggire” per dedicare del tempo a me stesso
  2. Cosa che farei se fossi abbastanza coraggioso
  3. I posti più belli che ho visitato
  4. Attività (sportive, artistiche, altro…) che vorrei provare
  5. Cosa mi piace dell’autunno
  6. Posti dove mi piacerebbe vivere
  7. Di che cosa mi dovrei liberare ma non riesco a lasciare andare
  8. Sane abitudini che vorrei adottare
  9. Ricette che mi piacerebbe sperimentare
  10. I momenti più imbarazzanti che ho vissuto
  11. Cose in cui sono bravo
  12. Cose di me che vorrei migliorare
  13. Aforismi che mi piacciono
  14. Libri che voglio leggere
  15. Cose che mi fanno sentire calmo e sereno
  16. Occasioni in cui avrei dovuto dire di no
  17. Occasioni in cui avrei dovuto dire di sì
  18. Mostre che mi piacerebbe visitare (reali o inventate)
  19. Persone o artisti che mi ispirano
  20. Attività creative che potrei fare per rilassarmi
  21. Persone che mi motivano
  22. Cose che vorrei sentirmi dire
  23. I migliori consigli che mi sono stati dati
  24. Canzoni che mi danno energia
  25. I dolci che mi piacevano da bambino
  26. Cose che ho fatto per gli altri senza che loro lo sapessero
  27. Cose che potrei fare per mostrare la mia gratitudine
  28. Piccole cose che mi rendono felice
  29. Cose che ci sono sulla mia scrivania
  30. Cose che ho imparato su di me nell’ultimo anno

Al prossimo post!

Tutorial creativo: un segnalibro per un Midori

Buongiorno a tutti ed eccomi con un nuovo post! Oggi vi parlerò di un tutorial per la creazione di un segnalibro per il proprio midori, ma alcuni di questi segnalibri si possono utilizzare in altri tipi di agende o anche nei libri. Cominciamo!*_*

SEGNALIBRO FRECCIA

Occorrente :

  • graffette metalliche
  • cartoncini di colori a scelta
  • pennarelli indelebili
  • stickers, washi tape e glitter (opzionali)
  • colla a caldo

Procedimento:

  1.  ritaglia dal cartoncino due frecce, una che punta verso destra e una verso sinistra, con una lunghezza di circa 6 cm di lunghezza e 2 cm di altezza
  2. opzionale:decora le frecce con glitter, adesivi e/o washi tape
  3. opzionale: plastifica le frecce per far durare di più il segnalibro
  4. incolla una graffetta sul retro di ogni freccia in modo che, agganciando la graffetta al foglio del midori, la freccia punti ALL’ INTERNO
  5. Finito*_*
  6. L’idea extra:tra i passaggi 2 e 3 puoi utilizzare un pennarello indelebile per scrivere sulla freccia una citazione o ,per l’uso in un’agenda, parole come DA FARE,URGENTE,DA RICORDARE

 

SEGNALIBRO ELASTICO

Questo è facilissimo: prendi un pezzo di cordoncino elastico lungo il doppio dell’ altezza del tuo midori/agenda/libro+ 2 cm e prima di annodarlo su se stesso formando un anello puoi aggiungere perline,pezzi di pastina,anelli,ecc. Poi annoda l’ elastico e avvolgi il midori come in questa immagine di alessia scrap & craft

Finito*_*

L’idea extra:puoi aggiungere una piccola perlina per segnare la riga a cui sei arrivato nella lettura del libro.

SEGNALIBRO FISSO

Attenzione:questo segnalibro è fisso nel senso che non si può spostare da un’agenda all’altra. Per cui è consigliato installarlo su un midori o un’agenda ad  anelli.

Occorrente:

  • Filo,spago ,cordoncino elastico,lana,filo di cotone…(a scelta tra questi)
  • Perline o ciondoli, al minimo 2
  • perforatrice a buco singolo
  • colla a caldo

Procedimento:

  1. pratica un foro nella parte alta della piega del midori

OPPURE

  1. incolla l’ estremità del filo sulla parte alta della piega del midori
  2. aggiungi almeno 2 perline e/o ciondoli infilandoli dalla parte bassa del filo, sia per motivo estetico, sia per dare peso al segnalibro
  3. fai un nodo all’ altra estremità del filo, abbastanza grande da non far scivolare via le perline.
  4. Finito*_*

Bye bye!

La saga continua

Buongiorno con un nuovo post! Purtroppo ieri non ho potuto pubblicare articoli, ma rimedierò nei prossimi giorni, promesso!

Tornando all’ argomento del post, la saga del bullet journal CONTINUA!

Oggi vi parlerò del monthly log,che serve per pianificare gli obiettivi e gli impegni del mese.

A COSA SERVE

Il monthly log serve principalmente a pianificare a lungo termine gli impegni fissi (appuntamenti dal dottore,bollette,stipendi…), mentre per gli impegni a breve termine( lavatrice, meal planning,spesa…)si usano daily e weekly log.

QUALCHE ESEMPIO

Risultati immagini per pinterest monthly log

(foto da pinterest)

Questo è praticamente un monthly log complete pack: calendario con giorni della settimana, chiavi del mese(se non sapete cosa sono, andate a leggere questo),note,eventi, focus mensile(cose da fare nel mese senza una data fissata),obiettivi raggiunti,compleanni e impegni già fissati per il mese successivo. Wow !*_*

Risultati immagini per minimalist monthly log

Questa foto (dal sito ufficiale del bullet journal) mostra un monthly log più semplice e minimalista, ma comunque molto funzionale: impegni a destra e focus mensile a sinistra.

Risultati immagini per pinterest monthly log

(foto di pinterest)

Questa è un’ altra tipologia di monthly log:  saluto del mese sulla pagina sinistra e settimane in verticale sulla pagina destra.

LA MIA OPINIONE

Vale la pena aggiungere il monthly log al proprio bullet journal?

, se:

  • hai molti impegni fissi nel mese
  • ti sembra utile avere una pagina riassuntiva del mese appena iniziato
  • ti aiuta avere una pagina di calendario con segnati compleanni, eventi e festività (magari con colori diversi…)
  • hai un bullet journal minimalista e una pagina come il saluto del mese può aiutare a rallegrarlo

No, se:

  • non hai molti impegni fissi
  • una pagina di riassunto mensile non semplifica la pianificazione
  • hai già pagine di collection per eventi e compleanni nell’anno.

Mi raccomando, raccontatemi nei commenti come utilizzate il monthly log e datemi idee per aggiornare il post*_*

Alla prossima!

Continuando con il journaling: le pagine del mattino

Buongiorno a tutti ,  perché sono iniziate le vacanze!!!! Avrò più tempo per il mio caro blog, promesso*_*.

Durante l’ estate pubblicherò forse più post al giorno, e alcuni post lunghi come questo qua sul bullet journal o quell’ altro sul midori (lunghetto pure lui…).

Dicevo, avendo scritto questo post al mattino, vi parlerò delle pagine del mattino, inventate da Julia Cameron con il nome di “morning pages”.

Che cosa sono le morning pages?

Esattamente quello che dice il nome.Nulla di più e nulla di meno:

LE MORNING PAGES SONO 3 PAGINE SCRITTE SU UN QUADERNO A4 COME PRIMA COSA FATTA AL MATTINO.

Ho detto tutto.

Le regole importanti da seguire sono:

  1. Le pagine devono tassativamente essere 3 e scritte a mano.
  2. Le pagine devono essere scritte come prima cosa dopo la sveglia.
  3. Si può scrivere tutto quello che ci viene in mente, anche insulti, critiche, barzellette, indovinelli, idee per le proprie collection
  4. Le pagine non devono essere rilette.
  5. Bisogna tassativamente usare un quaderno A4 o simili,come ci spiega qui The paper coach con questa immagine:

Le pagine del mattino: formati quaderno

 

Allora, com’è andata la vostra esperienza con le morning pages? Scrivetemelo nei commenti!

Bye bye, al prossimo post*_*

Bullet journal 2 : la vendetta

Ed eccoci qui con il grande ritorno del bullet journal *_* Ohibò, non sapete cos’è? Allora correte a leggere i miei primi post sull’ argomento qui e qui.

E arriviamo all’ argomento del post: qui vi avevo promesso che vi avrei parlato di alcune collection in particolare: Habit tracker e Fitness tracker. Bando alle ciance,cominciamo!

HABIT TRACKER

L’ habit tracker serve a pianificare le proprie abitudini nel mese. Disegnarlo è molto semplice: in orizzontale metti i numeri dei giorni del mese e in verticale i nomi delle abitudini. Poi, con il passare dei giorni,basta mettere una x a seconda dei giorni in cui porti a termine determinate abitudini. Ad esempio:

 

    1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26

———————————————————–

YOGA                                                X                                                           X X

GINNASTICA                         X X X X X     X X X

CIBO SANO                                                            X                        X          X X X

Come vedete è molto semplice, ma cercando su Google “habit tracker” troverete idee che sembrano venire da amanuensi medievali, da quanto sono decorate.

FITNESS TRACKER

Sono tantissime le persone che segnano su un foglio volante, un post-it o persino un’agenda dedicata i propri progressi nella forma fisica (se qualcuno di voi lo fa ditemelo nei commenti ^_^)

Bene, sappiate che esiste una collection dedicata all’ attività fisica, e si chiama fitness log ,fitness calendar o exercise log. Ecco alcuni esempi trovati sul web:

Risultati immagini per fitness log bullet journal

foto da Pinterest

Risultati immagini per fitness log bullet journal buzzfeed

foto da Pinterest

Risultati immagini per workout bullet journal

foto da Productive & Pretty

Presto continuerò con questa avventura del bullet journal!

Baci a tutti e buone vacanze agli studenti!